I segreti di investimento di Jack Dreyfus

I segreti di investimento di Jack Dreyfus

Jack Dreyfus era un investitore di successo dal 1950 al 1960 e, secondo Barron, era considerato il secondo più importante gestore di fondi del secolo scorso. Era così successo finanziariamente che poteva permettersi di sviluppare i suoi interessi in molti altri campi. Ad esempio, dopo aver venduto il suo fondo nel 1970, buon sito per gli investimenti a tema ha scritto un libro su un medicinale chiamato fenitoina e divenne un importante sostenitore di essa come una cura per nervosismo e la depressione. Era anche un giocatore di bridge campione, così come un allevatore e allenatore di cavalli da corsa.

Il suo fondo, il Fondo Dreyfus, è stato il migliore esecutore alla fine del 1950 ed è a volte aveva prestazioni due volte più buono come i concorrenti. Quali sono i segreti con cui ha fatto il suo fondo di così tanto successo? Qui ci sono tre di loro:

Segreto 1: Acquisto forza, non affare.

William O’Neil, il noto esperto di scorte, era uno studente appassionato di Dreyfus quando era giovane. Aveva l’abitudine di studiare le relazioni trimestrali del fondo Dreyfus ed esaminare come i titoli sono stati acquistati. Avrebbe segnare le nuove posizioni del fondo costituito nel corso del trimestre in inchiostro rosso sui grafici dei prezzi, al fine di vedere se ci fossero delle strategie di acquisto nascosti del fondo.

Dopo aver guardato negli acquisti di Dreyfus per diversi anni, O’Neil aveva una scoperta sorprendente che tutti gli stock sono stati acquistati a nuovi massimi, finanziamento esistenti vale a dire se un titolo è stato scambiato tra $ 20 e $ 25, quindi Dreyfus avrebbe comprato quando il prezzo ha rotto in un nuovo massimo a circa $ 25,5. Inoltre, O’Neil anche scoperto che quasi tutti i titoli acquistati dal fondo avevano forti aumenti dei loro rapporti di guadagni trimestrali. Seguendo questa strategia, Dreyfus fu conquistando tutti i suoi concorrenti che ha seguito un approccio “tradizionale” di analisi fondamentale e “comprare basso, vendere alto”.

E ‘chiaro che Dreyfus era una semplice convinzione: voleva solo comprare azioni forti con slancio. Non voleva a “buy-and-hold” con l’acquisto di titoli poco brillanti e sperando che avrebbero improvvisamente aumentare di dieci volte di fargli una fortuna. Come materie prime famoso commerciante Ed Seykota scherzato:

“Una sera, mentre a cena con un fondamentalista, Ho bussato accidentalmente un coltello affilato il bordo del tavolo. Guardò il volteggiare coltello attraverso l’aria, come è venuto a riposo con l’estremità appuntita attaccare nella sua scarpa. ‘Perché non hai sposta il piede?’ Esclamai. ‘Stavo aspettando che arrivi il backup’, ha risposto. ”

No, si sarebbe molto meglio se si cattura il coltello lungo la strada “up”.

Secret 2: I Matters grafico.

Ecco un altro segreto: Jack Dreyfus era un chartist. In quei giorni senza computer e internet, il suo dipartimento di ricerca usato per avere tre giovani assistenti che sono responsabili per la pubblicazione di grafici di grandi dimensioni di centinaia di titoli con prezzo e di volume le azioni della giornata all’interno dell’ufficio. Era anche un tale lettore di nastro avido che aveva messo i nastri in ogni angolo del suo ufficio, perché se gli capitava di lasciare la sua scrivania, non voleva perdere qualsiasi commercio.

Dreyfus ha acquistato tutte le sue scorte in base alle azioni dei prezzi

Dreyfus ha acquistato tutte le sue scorte in base alle azioni dei prezzi: non solo che ha comprato solo un titolo a nuovo massimo, ma anche solo quando si forma certi tipi di schemi tecnici. In altre parole, ha creduto in analisi tecnica. Nelle parole del famoso commerciante Richard Dennis: “Sono d’accordo con la metafisica di analisi tecnica che i fondamentali sono scontati. Non si ottiene alcun profitto da analisi fondamentale; si ottiene profitto da comprare e vendere. Allora, perché attaccare con la comparsa quando si può andare a destra alla realtà di prezzo e di analizzare meglio? ”

E ‘certamente al di là della portata di questo articolo per andare in come un chartist potrebbe individuare un magazzino preminente dallo studio delle carte, usare tasso del compratore per la quantità di informazioni
è sicuramente sufficiente per riempire un libro, ma qui ci sono due concetti convenzionali che sono comunemente impiegati. Questo primo è forza relativa. Nel corso di una correzione del mercato toro, le scorte più forti sono di solito quelli che ostinatamente resistono svendendo insieme con il mercato in generale, e sono i primi a radunare una volta che la correzione è finita. Al contrario, gli stock che sono in ritardo di rally o con un volume di luce sono di solito quelli languidi.

Un altro fattore chiave è il volume. Un buon chartist presta particolare attenzione al volume del perché veri vincitori di solito saltano con le transazioni enormi. attività inusuali, come una ripresa improvvisa di volume e l’attività in un magazzino tranquilla, sono segnali molto forti. Forte volume indica forti interessi da parte di investitori professionali, le cui tasche profonde sono di solito sufficienti per guidare il prezzo ancora più alto, e fornire la liquidità necessaria quando si vuole uscire.

Segreto 3: L’ottimismo Euphoric è fatale.

Dreyfus crede in un approccio contrarian quando si tratta di liberare la vostra partecipazione. Egli disse: “vendere quando vi è una sovrabbondanza di ottimismo. Quando tutti sta bollendo ottimismo e in giro cercando di ottenere tutti gli altri a comprare, sono completamente investiti. A questo punto, alle notizie finanziarie più giornali tutto quello che possono fare è parlare. Non possono spingere il mercato fino più. Ci vuole il potere d’acquisto di farlo. “

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *